Perché un pozzo nero possa durare a lungo nel tempo e non avere problemi come sversamenti di liquami nel terreno circostante, è necessario fare molta attenzione a che cosa finisce nello scarico. Questo deve valere sempre, ma la maggior ragione quando gli scarichi di casa confluiscono in un pozzo nero sotterraneo. Il pozzo si riempie un po’ per volta e no ha condotte in uscita perciò si devono richiedere servizi appositi per lo spurgo. Ecco alcuni pratici consigli su che cosa non deve mai finire nel pozzo nero causa problemi vari.

Fare attenzione ai pezzettini di cibo

Alcuni sono soltiti gettare pezzi di cibo e altri residui della cottura, come l’olio, direttamente nello scarico del lavandino della cucina o anche in quello del wc quando il cibo è più solido. Sono errori da non fare assolutamente perché compromettono il corretto funzionamento della rete di scarico e anche del pozzo nero che ha un funzionamento delicato.

Installare un tappo con filtro

La soluzione ottimale per ovviare a questo problema è installare un filtro a tappo sullo scarico del lavello della cucina. Ci sono oggi questi tappi con un filtro pensato proprio per bloccare ogni singolo pezzettino di cibo, anche i chicchi di riso che si perdono quando lo si scola. Gli alimenti, seppur piccoli, restano bloccati nel filtro senza scendere nel tubo di scarico. il tappo si toglie e lo si pulisce buttano di pezzetti nel bidone del residuo umido organico.

Raccogliere l’olio da parte

Per quanto riguarda l’olio usato per cucinare, anche questo non deve ami finire nello scarico del lavandino della cucina. L’olio è un problema per il pozzo nero e restate sulla superfice a galleggiare. In caso di fuori uscita, l’olio impermeabilizza il terreno creando no pochi problemi. l’olio usato per cucinare, anche se poco, va raccolto da parte in un contenitore e poi, quando pieno, portato presso la discarica più vicina o al centro di raccolta dei materiali inerti dove verrà trattato correttamente senza rischi per l’ambiente.

Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.autospurgo-roma.info

Di Editore